CAI PROTAGONISTA ALLA FIERA DEL MADONNINO

Comunicato n. 
15/2022

In occasione della Fiera del Madonnino, la più importante rassegna agricola toscana, che si svolge tradizionalmente a fine aprile nel polo fieristico di Braccagni (GR), CAI Toscana ha organizzato una serie di eventi che suggellano l'accordo di collaborazione fra l'Ente Fiera e la Federazione degli agromeccanici.

Nel primo giorno di fiera si è infatti tenuta una dimostrazione in campo che ha mostrato diversi cantieri di semina allestiti con sistemi di controllo satellitare, per l'assistenza alla guida, per ridurre l'impiego di mezzi tecnici e per la salvaguardia dell'ambiente rurale.

A seguire, sempre sabato 23 aprile, un interessante convegno sulla nuova PAC per il quinquennio 2023-2027, che ha visto la partecipazione del Presidente nazionale, Gianni Dalla Bernardina  e del del Presidente di CAI Toscana, Gianfranco Tirabasso.

Il convegno si è aperto sulla relazione di Ermanno Comegna, che ha trattato degli effetti della nuova PAC alla luce del Piano Strategico Nazionale, tuttora in corso di revisione; il secondo intervento, di  Luca Masiero del CREA, ha presentato il progetto internazionale Transfarm 4.0, sull'applicazione delle tecniche di agricoltura di precisione alle colture specializzate; a seguire, Roberto Guidotti del  Servizio Tecnico CAI ha trattato le principali novità sulla circolazione delle macchine agricole; l'evento si è concluso con una serie di comunicazioni  tecniche sull'innovazione in agricoltura, dall'ambito agronomico, alla meccanizzazione e alla gestione del parco macchine.

Il giorno successivo, 24 aprile, Confai Grosseto, aderente a CAI Agromec, ha organizzato un ulteriore evento dedicato al tema dell'Agrisolare un'attività che presenta spunti di notevole interesse per il recupero dei fabbricati rurali per la produzione di energie rinnovabili.

L'evento, dal titolo “Il Parco Agrisolare – Pannelli Fotovoltaici e Rimozione Amianto” ha illustrato i contenuti del bando emanato dal Ministero delle Politiche Agricole che sostiene gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo e agro-industriale per l’installazione di pannelli fotovoltaici e la rimozione e smaltimento delle coperture esistenti.

La relazione è stata curata dall’Ing. Attilio Falini, della Societò RIESCO srl, che ha trattato dei contributi concedibili e delle procedure per l’ammissione ai benefici; a seguire il Dr. Alessandro Faienza, Direttore Area Toscana Banca Monte dei Paschi di Siena, ha analizzato le forme di finanziamento erogabili per investimenti in energie rinnovabili.