ASSEMBLEA APIMA REGGIO EMILIA

Comunicato n. 
16-2022

Il 24 aprile, nella consueta cornice dell'Agriturismo Pianderna a Scandiano (RE) si è tenuta
l'assemblea annuale di Apima Reggio Emilia che, oltre ad una folta partecipazione di imprenditori,
ha visto la presenza del Vice Presidente di CAI Agromec e Segretario regionale Michele Pedriali, in
sostituzione del Presidente nazionale, Gianni Dalla Bernardina.
Una associazione forte e coesa, che di recente ha acquistato
una nuova e ampia sede, dislocata in
posizione centrale rispetto al territorio provinciale e perciò facilmente accessibile agli associati.
La sessione pubblica ha ospitato un workshop tecnico, curato dalla Direttrice Donatella Bertozzi,
sull'applicazion e del credito d'imposta per l'acquisto di beni strumentali nuovi, sia di tipo ordinario,
sia rientranti nel programma 4.0, soffermandosi sui requisiti previsti dalla legge.
L'intervento della dott. Bertozzi ha inoltre trattato dell'iscrizione all'Albo regi
onale delle imprese
agromeccaniche e del bando regionale che stanzia un milione di euro, solo per il 2022, per
l'acquisto di macchine innovative nel settore della protezione ambientale.
Sull'argomento si sono inseriti gli interventi del Presidente di Apim
a, nonché Consigliere nazionale,
Roberto Ferrari, e di Michele Pedriali, che hanno spiegato il complesso iter che ha portato prima
alla costituzione dell'Albo regionale, e quindi alla “costruzione” ed alla messa a punto del bando.
La seconda materia su cui
si è sviluppato l'approfondimento tecnico è stata quella dei trasporti
agricoli, affidata all'Ispettore Roberto Rocchi della Polizia Stradale, e della circolazione stradale in
genere, curata da Roberto Guidotti del Servizio Tecnico CAI.
L'Ispettore Rocchi
si è soffermato in particolare sulle regole per l'autotrasporto di cose, che talvolta
hanno portato a contrasti con gli autotrasportatori: come ha spiegato l'autorevole relatore, tali regole
non sono applicabili alle macchine agricole, come ha riconosciu to il Comitato centrale dell'Albo
degli autotrasportatori fin dal lontano 1998.
L'assemblea si è arricchita dei numerosi interventi dei soci, che hanno stimolato un interessante e
vivace dibattito sulle linee di politica sindacale e sulle azioni che l'Ass ociazione dovrebbe porre in
essere per la difesa della categoria agromeccanica.