DA HOGAN UNA CONFERMA A CEETTAR

Comunicato n. 
184 del 23 marzo 2015

Comunicato n. 184 del 23 marzo 2015

DA HOGAN UNA CONFERMA A CEETTAR

Ad appena due settimane dalla proposta fatta dal Presidente di Unima, Silvano Ramadori, nell’ambito del Gruppo di Dialogo sulla PAC, il Commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan, ha annunciato la possibile proroga al 15 giugno dei termini per la domanda unica.

Secondo Ramadori, il tempestivo intervento del Commissario rappresenta un esempio di “buon governo” dal quale anche il nostro Paese dovrebbe imparare qualcosa: sono infatti bastati pochi giorni perché la massima autorità agricola europea verificasse l’impossibilità di chiudere le domande PAC entro il 15 maggio.

La proposta avanzata nell’ambito del Gruppo di dialogo civile teneva conto delle difficoltà di redigere una domanda con tempi estremamente ridotti, alla luce di norme ancora incomplete – in particolare per l’Italia – e completamente nuove rispetto al passato.

La risposta positiva del Commissario Hogan è per noi motivo di soddisfazione, ha sottolineato Ramadori, perché dimostra come le autorità a livello europeo siano sensibili alle proposte concrete che vengono dal mondo imprenditoriale.

Le imprese agromeccaniche, in questa fase di avvio della nuova PAC, sono impegnate a sostenere ed aiutare le aziende agricole servite nell’applicazione delle nuove regole, in particolare sulla differenziazione produttiva e sul greening.

Mi auguro, ha concluso il Presidente di Unima, che la Commissione prenda atto del ruolo di sostegno e accompagnamento che gli agromeccanici stanno giocando per favorire il rispetto, da parte dei clienti agricoltori,  delle nuove norme per la tutela dei beni comuni, attribuendo loro il giusto riconoscimento.

Ufficio Stampa UNIMA

 

UNIONE NAZIONALE IMPRESE DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA – U.N.I.M.A.

Via Nomentana, 303 – 00162 ROMA – T 068549595 F 068549596  www.unima.it