UNIMA NEI GRUPPI DI DIALOGO CIVILE SULLA PAC

Comunicato n. 
172 del 10 dicembre 2014

La Commissione Europea, nell'ambito dei gruppi di “dialogo civile” su vari argomenti connessi allo sviluppo delle politiche comunitarie, ha assegnato 3 seggi al CEETTAR, l'Organizzazione europea delle imprese agromeccaniche, riguardo alla politica agricola comune, allo sviluppo rurale ed a della valorizzazione del patrimonio forestale.

Si tratta certamente di un risultato importante che premia lo sforzo pluriennale del CEETTAR per conseguire il pieno riconoscimento della funzione delle imprese agromeccaniche nell'agricoltura europea, sviluppata anche attraverso il coinvolgimento delle parti sociali.

Nell'ambito del CEETTAR è stato deciso di assegnare il seggio dedicato alla PAC al Presidente di Unima, Silvano Ramadori: un riconoscimento importante in un quadro europeo che ha visto spesso protagonisti i rappresentanti di altri Paesi.

L'assegnazione all'Italia di questo ruolo chiave, considerato il peso economico e strategico della PAC, dimostra che in ambito europeo non contano, come qualcuno ha talvolta suggerito, le logiche di tipo nazionalistico, ma solo le competenze e le qualità professionali delle persone.

Secondo lo stesso Presidente di Unima, Silvano Ramadori, la nomina di un italiano premia l'impegno che Unima ha sempre profuso per promuovere l'immagine della categoria ed il ruolo che essa può giocare nell'agricoltura di domani.

Unima ha dimostrato – ha concluso Ramadori – di essere una struttura forte, coesa e attiva nei confronti del mondo politico e dei processi legislativi, capace di esprimere professionalità e competenze di alto livello anche in materia di politica agricola comunitaria.

Ufficio Stampa UNIMA

Effettua l'accesso all'area soci per visualizzare il contenuto riservato